CALCIO ESTERO

Stelle di David. Come il genio ebraico ha rivoluzionato il calcio

Niccolò Mello

Dimensione: 15x21

Num. Pag.272
Prezzo: Euro 15,00
ISBN: 9788899146658

Immagini: Fotografie 


Sindelar e Bican, Meazza e Valentino Mazzola, Nordahl e Liedholm, Moreno e Pedernera, Puskas, Eusebio e Pelè. Campioni celebri e celebrati in ogni parte del mondo. Accomunati da un talento calcistico fuori dall'ordinario. Capaci di lasciare un segno evidente nella storia delle loro squadre e del pallone in generale. Ma c'è un altro filo, visibile solo a un occhio scrupoloso e appassionato, che tiene insieme questi meravigliosi fuoriclasse. Sono stati tutti, direttamente o indirettamente, influenzati dal "genio ebraico". Plasmati dalle menti sopraffine di allenatori di origine israelita che li hanno scoperti, guidati o che più semplicemente ne hanno favorito la scalata alle gerarchie del calcio mondiale. Allenatori dallo stile e dai principi rivoluzionari che esattamente come gli ebrei della diaspora sono emigrati in tutto il mondo costruendo formazioni leggendarie e cambiando le abitudini, le coordinate tecniche e la filosofia di gioco delle nazioni dove hanno operato.
Questo libro racconta le loro vicende umane e sportive, le loro tattiche, le loro idee e mostra a tutti gli appassionati come il "genio ebraico" abbia rivoluzionato la storia del gioco più più popolare del pianeta.

 

 

Niccolò Mello, nato a Biella nel 1982, è un giornalista professionista del bisettimanale “il Biellese”. Grande appassionato di storia del calcio, ama guardare partite vecchie e poi raccontarle, con tanto di pagelle, sul suo blog rovesciatavolante.blogspot.com. 
“Quando il calcio era Celeste” è il suo secondo libro; sempre per Bradipolibri ha pubblicato nel 2015 “Salvate il soldato pallone”, dedicato a 11 coppie di calciatori coinvolte nella Seconda Guerra Mondiale