goldenreed6.jpggoldenreed2.jpggoldenreed3.jpggoldenreed9.jpggoldenreed8.jpggoldenreed7.jpggoldenreed1.jpggoldenreed5.jpggoldenreed4.jpg

Articoli

DA GRANDE VOLEVO FARE IL MEDICO

Maurizio Ruggeri

Dimensione: 15x21
Num. Pag. 144
Prezzo: Euro 14,00
ISBN: 9788899146917

Immagini: coni fotografie 

 

In questo tempo stracolmo di personaggi ed eroi dello sport c’è ancora spazio per chi non è salito su un podio olimpico o ha fatto incetta di medaglie. 

Tra campioni veri e gente in carne e ossa incontrata per strada, Maurizio Ruggeri cerca di alleggerire un po’ le imprese omeriche dei protagonisti in maglietta e calzoncini, rivelandone più volentieri le gesta fuori dai riflettori.

“Un giorno di tanti, ma proprio tanti anni fa, Maurizio Ruggeri venne a casa mia. Quasi non salutò e mi disse: “Voglio andare al Tour de France”. C’eravamo appena conosciuti, ne avremmo viste e vissute parecchie da allora, ma quella frase, rappresentava una specie di manifesto programmatico della vita che sarebbe venuta. Quel “voglio andare al Tour de France” aveva un’aria sbarazzina, temeraria, gioiosa. Forse pure un po’ presuntuosa. Maurizio pedalava, l’ha sempre fatto, lo fa tuttora, ma non arrivava a immaginare di sfidare Fignon o Lemond, piuttosto di raccontarli.

… nello speciale pantheon di Maurizio ogni tanto appaiono personaggi caduti da altri soffitti della vita, ognuno con le proprie “scarpe appese a qualche tipo di chiodo” come canta De Gregori. Figure che assecondano uno dei punti di forza del repertorio di Ruggeri: il gusto del raccontare, quello che succede sotto casa e ciò che sta accadendo dall’altra parte del mondo. A volte lo sport diventa un pretesto, una scusa, un palcoscenico preso in prestito per andare in giro da qualche parte. A cercare altri Tour de France da raccontare.”
(dalla prefazione di Valerio Piccioni)

Maurizio Ruggeri Fasciani è nato a Roma il 7 luglio 1956. Giornalista e scrittore, conduttore del programma di Radio1 Rai, Zona Cesarini. Ha seguito diverse volte il Giro d’Italia, il Tour de France e le classiche di ciclismo. Presente ai Giochi di Barcellona e Rio de Janeiro e ai mondiali di atletica leggera. In passato ha collaborato con Paese Sera, Il Giornale e il manifesto, per il quale ha seguito il torneo di Wimbledon nel 1995, il terzo vinto da Pete Sampras. 
Nel 2019 ha ricevuto il Premio Paolo Rosi. Per la radio e la tv nel 2000 ha ricevuto il Premio CONI-USSI.


Bradipolibri Editore SRL - P.IVA 08469780012 - C.F. 08469780012 - Sede legale: Piazza Statuto 9 - 10122 Torino.
Esclusivamente per la corrispondenza: Bradipolibri presso: Casella Postale 7 - Via Dora Baltea, 16 - 10015 Ivrea - Privacy
Tutti i diritti riservati - All right reserved © 1999 - 2018 (Torino, Italy) - Tel. +39 371.3134694 - E-mail edizioni@bradipolibri.it - PEC bradipolibri@pec.bradipolibri.it